Forum Infettivologico
GSK Infettivologia
Pneumobase.it
Tumore polmone

Confronto tra diversi trattamenti per la tubercolosi resistente a Isoniazide


La tubercolosi resistente a Isoniazide e suscettibile a Rifampicina ( INH-R ) è la forma più comune di resistenza ai farmaci ed è associata a insufficienza, recidiva e resistenza acquisita alla Rifampicina se trattata con farmaci antitubercolari di prima linea.

Uno studio ha confrontato successo, mortalità e resistenza acquisita alla Rifampicina in pazienti con tubercolosi polmonare INH-R trattati con diverse durate di Rifampicina, Etambutolo e Pirazinamide ( REZ ); un fluorochinolone più REZ per 6 mesi o più; e Streptomicina più un regime di base di REZ.

Gli studi con regimi ed esiti noti per i singoli pazienti con tubercolosi INH-R erano eleggibili, indipendentemente dal numero di pazienti in caso di studi randomizzati, o con almeno 20 partecipanti se si trattava di studi di coorte.

La meta-analisi dei dati dei singoli pazienti è stata effettuata per stimare i rapporti di probabilità aggiustati ( odds ratio aggiustato, aOR ) e le differenze di rischio del successo del trattamento ( guarigione o completamento del trattamento ), morte durante il trattamento e resistenza acquisita alla Rifampicina.

Gli esiti sono stati misurati attraverso diversi regimi di trattamento per valutare gli effetti di: diverse durate di REZ ( 6 mesi o meno versus più di 6 mesi ); aggiunta di un fluorochinolone a REZ ( fluorochinolone più 6 mesi o più di REZ vs 6 mesi o più di REZ ); e aggiunta di Streptomicina a REZ ( Streptomicina più 6 mesi di Rifampicina ed Etambutolo e 1-3 mesi di Pirazinamide vs 6 mesi o più di REZ ).

Sono stati richiesti dati individuali di pazienti per 57 studi di coorte e 17 studi randomizzati che hanno incluso 8.089 pazienti con tubercolosi INH-R.
Sono state ricevute 33 serie di dati con 6.424 pazienti, di cui 3.923 pazienti in 23 studi hanno ricevuto regimi relativi agli obiettivi dello studio.
Rispetto a un regime giornaliero di 6 mesi di (H) REZ ( REZ con o senza Isoniazide ), l'estensione della durata a 8-9 mesi ha avuto esiti simili; come tale, 6 mesi o più di (H) REZ sono stati utilizzati per confronti successivi.

L'aggiunta di un fluorochinolone a 6 mesi o più di (H) REZ è stata associata a un successo del trattamento significativamente maggiore ( aOR 2.8 ), ma nessun effetto significativo sulla mortalità ( aOR 0.7 ) o sulla resistenza acquisita alla Rifampicina ( aOR 0.1 ).

Rispetto a 6 mesi o più di (H) REZ, il regime di ritrattamento standardizzato ( 2 mesi di Streptomicina, 3 mesi di Pirazinamide e 8 mesi di Isoniazide, Rifampicina ed Etambutolo ) sono risultati associati a un successo terapeutico significativamente peggiore ( aOR 0.4 ).

La qualità degli studi era molto bassa per tutti gli esiti e i regimi di trattamento valutati, a causa della natura osservazionale della maggior parte dei dati, delle diverse impostazioni e dell'imprecisione delle stime.

Nei pazienti con tubercolosi INH-R, rispetto al trattamento con almeno 6 mesi di REZ giornaliero, l'aggiunta di un fluorochinolone è stata associata a un migliore successo del trattamento, mentre l'aggiunta di Streptomicina è stata associata a un minore successo del trattamento; tuttavia, la qualità degli studi era molto bassa.
Questi risultati supportano la conduzione di studi randomizzati per identificare il regime ottimale per questa forma importante e comune di tubercolosi resistente ai farmaci. ( Xagena2018 )

Fregonese F et al, Lancet Respir Med 2018; 6: 265-275

Pneumo2018 Inf2018 Farma2018


Indietro