Pneumobase.it
Esmr
OncoPneumologia
Tumore polmone

Il diabete è associato a gravi eventi avversi nella tubercolosi multiresistente


Il diabete mellito, una malattia molto comune in Messico, è un fattore di rischio noto per la tubercolosi.
Tuttavia, non si sa in che proporzione il diabete mellito predisponga a eventi avversi ai farmaci antitubercolari e/o a risultati peggiori nei pazienti con tubercolosi multiresistente ( MDR-TB ) ed estremamente resistente ai farmaci ( XDR-TB ).

L'obiettivo principale di uno studio è stato quello di descrivere i risultati del trattamento della tubercolosi, l'impatto del diabete mellito e la prevalenza di eventi avversi in una coorte di pazienti con tubercolosi ( TBC ) polmonare MDR / XDR trattati presso il Centro nazionale di riferimento per la tubercolosi a Città del Messico.

Tra il 2010 e il 2015 sono stati arruolati 90 pazienti: 73 con tubercolosi MDR ( 81.1% ), 11 con tubercolosi pre-XDR ( 12.2% ) e 6 ( 6.7% ) con tubercolosi XDR, di cui 49 ( 54.4% ) con diabete mellito, e 3 con co-infezione da virus dell'immunodeficienza umana ( HIV ) ( 3.3% ).

Nel 98% dei pazienti, la diagnosi è stata fatta mediante un test sulla coltura e di sensibilità ai farmaci, mentre in un solo caso la diagnosi è stata fatta mediante un test molecolare.

La presenza di diabete mellito era associata a un aumentato rischio di gravi eventi avversi correlati al farmaco, come nefrotossicità ( odds ratio, OR=6.5 ) e ipotiroidismo ( OR=8.8 ), ma non a esiti peggiori.

In conclusione, i dati suggeriscono che il diabete mellito non influisce sui risultati del trattamento di seconda linea per la tubercolosi, ma i pazienti con diabete mellito hanno un rischio maggiore di sviluppare gravi eventi avversi dal trattamento della tubercolosi resistente ai farmaci, come nefrotossicità e ipotiroidismo. ( Xagena2017 )

Muñoz-Torrico M et al, Arch Bronconeumol 2017; Epub ahead of print

Inf2017 Pneumo2017 Endo2017



Indietro