Pneumobase.it
Tumore polmone
Esmr
OncoPneumologia

Mortalità negli adulti con tubercolosi multiresistente e HIV in base all’uso di terapia antiretrovirale e farmaci per la tubercolosi


L'infezione da HIV ( virus dell'immunodeficienza umana ) è associata a un aumento della mortalità durante il trattamento della tubercolosi multiresistente, ma non è chiara la misura in cui l'uso della terapia antiretrovirale ( ART ) e dei farmaci anti-tubercolosi modifichi questo rischio.
Si è valutato come l'uso di questi trattamenti alteri il rischio di mortalità negli adulti HIV-positivi con tubercolosi multiresistente.

È stata condotta una meta-analisi dei dati di singoli pazienti adulti di età pari o superiore a 18 anni con tubercolosi multiresistente confermata o presunta che hanno iniziato il trattamento della tubercolosi tra il 1993 e il 2016.

I dati includevano l'uso di terapia antiretrovirale e farmaci anti-tubercolosi raggruppati in base alle categorie di efficacia dell'OMS.
L'analisi primaria ha confrontato pazienti HIV-positivi con pazienti HIV-negativi in ​​termini di morte durante il trattamento della tubercolosi multiresistente, esclusi quelli persi al follow-up, ed è stata stratificata in base all'uso di terapia antiretrovirale.

Le analisi hanno valutato la corrispondenza del punteggio di propensione per età, sesso, sede geografica, anno di inizio del trattamento per la tubercolosi multiresistente, precedente trattamento per la tubercolosi, terapia osservata direttamente e positività allo striscio veloce per identificare bacilli alcol-acido resistenti per ottenere odds ratio aggiustati ( aOR ).
Sono state condotte analisi secondarie tra i pazienti con infezione da virus HIV.

Sono stati inclusi 11.920 pazienti affetti da tubercolosi multiresistente. 2.997 ( 25% ) erano HIV-positivi e trattati con terapia antiretrovirale, 886 ( 7% ) erano HIV-positivi e senza terapia antiretrovirale, e 1.749 ( 15% ) avevano una tubercolosi ampiamente resistente ai farmaci.
Utilizzando come riferimento i pazienti HIV-negativi, il valore aOR di morte è stato di 2.4 per tutti i pazienti con infezione da HIV, 1.8 per i pazienti HIV-positivi in trattamento con terapia ART e 4.2 per i pazienti HIV-positivi senza terapia antiretrovirale o terapia ART non-nota.

Tra i pazienti con infezione da HIV, l'uso di almeno un farmaco del gruppo A dell'OMS e l'uso specifico di Moxifloxacina, Levofloxacina, Bedaquilina o Linezolid sono stati associati a probabilità di morte significativamente ridotte.

L'uso di terapia antiretrovirale e di farmaci anti-tubercolosi più efficaci è associato a minori probabilità di morte tra i pazienti HIV-positivi con tubercolosi multiresistente.
L'accesso a queste terapie dovrebbe essere perseguito con urgenza. ( Xagena2020 )

Bisson GP et al, Lancet 2020; 396: 402-411

Inf2020 Farma2020


Indietro