Forum Infettivologico
GSK Infettivologia
Pneumobase.it
Xagena Mappa

Rifampicina per 4 mesi versus Isoniazide per 9 mesi per la tubercolosi latente negli adulti


Un regime di 9 mesi di Isoniazide può prevenire la tubercolosi attiva in persone con infezione da tubercolosi latente.
Tuttavia, il regime è stato associato a bassi tassi di aderenza e a effetti tossici.

In uno studio in aperto condotto in 9 Paesi, sono stati randomizzati adulti con tubercolosi latente per ricevere un trattamento con un regime di 4 mesi di Rifampicina o un regime di 9 mesi di Isoniazide per la prevenzione della tubercolosi attiva confermata entro 28 mesi dalla randomizzazione.

Sono state valutate la non-inferiorità e la potenziale superiorità. Gli esiti secondari includevano la tubercolosi attiva diagnosticata clinicamente; gli eventi avversi di grado da 3 a 5 e il completamento del regime di trattamento.

Tra i 3.443 pazienti nel gruppo Rifampicina, la tubercolosi attiva confermata si è sviluppata in 4 e la tubercolosi attiva diagnosticata clinicamente si è sviluppata in 4 durante 7.732 anni-persona di follow-up, versus 4 e 5 pazienti, rispettivamente, tra 3.416 pazienti nel gruppo Isoniazide durante 7.652 anni-persona di follow-up.

Le differenze di tasso ( Rifampicina meno Isoniazide ) sono state inferiori a 0.01 casi per 100 anni-persona per la tubercolosi attiva confermata, e inferiori a 0.01 casi per 100 anni-persona per la tubercolosi confermata o clinicamente diagnosticata.

I limiti superiori dell'intervallo di confidenza al 95% per le differenze di frequenza dei casi confermati e per i casi di tubercolosi confermati o diagnosticati clinicamente sono stati inferiori al margine di non-inferiorità prespecificato di 0.75 punti percentuali nell’incidenza cumulativa; il regime di Rifampicina è risultato non-superiore al regime di Isoniazide.
La differenza nei tassi di completamento del trattamento è stata di 15.1 punti percentuali.

Le differenze di frequenza per eventi avversi di grado 3-5 che si sono verificate entro 146 giorni ( 120% della durata programmata di 4 mesi del regime di Rifampicina ) sono state di -1.1 punti percentuali per tutti gli eventi e -1.2 punti percentuali per eventi epatotossici.

Il regime di 4 mesi di Rifampicina è risultato non-inferiore al regime di 9 mesi di Isoniazide per la prevenzione della tubercolosi attiva ed è stato associato a un più alto tasso di completamento del trattamento e ad una maggiore sicurezza. ( Xagena2018 )

Menzies D et al, N Engl J Med 2018; 379: 440-453

Inf2018 Farma2018


Indietro