Forum Infettivologico
GSK Infettivologia
Pneumobase.it
OncoPneumologia

Tubercolosi multiresistente: i pazienti MDR-TB potrebbero trarre beneficio dal trattamento con Bedaquilina o Delamanid


L'Organizzazione Mondiale della Sanità ( OMS ) ha raccomandato l'aggiunta di Bedaquilina ( Sirturo ) o di Delamanid ( Deltyba ) ai regimi per la tubercolosi multiresistente ( MDR-TB ) per i quali quattro farmaci efficaci non sono disponibili, e di Delamanid per i pazienti ad alto rischio di esiti sfavorevoli.

L'obiettivo dello studio è stato quello di identificare i pazienti a rischio di esiti non-favorevoli che possono beneficiare del trattamento con i nuovi farmaci.

Lo studio di coorte retrospettivo sugli esiti di trattamento ha riguardato quattro o cinque farmaci efficaci per 15-24 mesi in programmi in Uzbekistan, Georgia, Armenia, Swaziland e Kenya tra il 2001 e il 2011.

Dei 1433 pazienti, il 48.5% aveva indice di massa corporea ( BMI ) inferiore a 18.5 kg/m(2), il 72.9% aveva un alto carico bacillare, il 16.7% era resistente a due farmaci iniettabili, il 2.9% era resistente ad Ofloxacina e il 3.0% aveva tubercolosi estremamente resistente ai farmaci ( XDR-TB ).

Il successo del trattamento variava dal 59.7% ( nessuna resistenza di seconda linea ) al 27.0% ( XDR-TB ).

Erano associati ad esiti sfavorevoli: la tubercolosi estremamente resistente ( odds ratio aggiustato, aOR=8.16, IC 95% 3.22-20.64 ), la resistenza a due farmaci iniettabili ( aOR=1.90, IC 95% 1.00-3.62 ) o all’Ofloxacina ( aOR=5.56, IC 95% 2.15-14.37 ), l’incarcerazione nel passato ( aOR=1.88, IC 95% 1.11-3.2 ), una storia di trattamento di seconda linea ( aOR=3.24, IC 95% 1.53-6.85 ), un basso indice di massa corporea ( aOR=2.22, IC 95% 1.56-3.12 ) e l’alta carica bacillare ( aOR=2.32, IC 95% 1.15-4.67 ).

I pazienti che hanno iniziato il trattamento con Capreomicina ( Capastat ) piuttosto che con Kanamicina avevano maggiore probabilità di andare incontro a un esito sfavorevole ( aOR=1.54, IC 95% 1.04-2.28 ).

In conclusione, in questa coorte, i pazienti che possono trarre beneficio da Bedaquilina e da Delamanid hanno rappresentato fino a due terzi di tutti i pazienti con tubercolosi multiresistente. ( Xagena2016 )

Bonnet M et al, Int J Tuberc Lung Dis 2016; 20: 177-186

Inf2016 Pneumo2016 Farma2016


Indietro